L’esterno

Share Button

L’esterno del Santuario di Nostra Signora della Rovere

Prima di entrare nel Santuario, soffermiamoci un attimo sul sagrato per ammirare il campanile e la facciata.

Il campanile, innalzato nel 1602, è quadrato, massiccio e maestoso: a due piani di monofore e termina con cupola a forma di cipolla.

La facciata della Chiesa, in forma neoclassica, fu progettata nel 1860 dall’Architetto Angelo Ardissone, ed incorpora il portale di ardesia del 1553, già facente parte della facciata precedente e sovrastato da un rilievo dell’Annunciazione.

Sopra la trabeazione, sostenuta da colonne binate con capitello ionico, una nicchia ospita una stata marmorea dell’Immacolata acquista a Genova nel 1860, sei anni dopo la proclamazione del dogma dell’Immacolata Concezione.

Sotto la statua, una grande quercia decora la facciata. Il portone in rame sbalzato è opera recente eseguita dallo scultore Eli Riva di Como.

Sopra il portoncino laterale dalla parte destra del Santuario di Nostra Signora della Rovere, vi è, non menzionato in alcun scritto, un architrave di pregio. Si può ipotizzare che sia Arte Toscana del ‘700.

(N.d.r.)

#santuarionostrasignoradellarovere