Guarigione miracolosa nel Santuario

Share Button

Il 18 Aprile 1671, lo stesso Giacinto Perato, cavalcando la sua giovane somara, si recò al Santuario di Nostra Signora della Rovere, in compagnia della moglie e di Don Damiano Tagliaferro.

Durante la Messa, al momento della comunione, gli si offuscarono gli occhi e cadde a terra svenuto. Dopo tre quarti d’ora si svegliò e, sorretto dalla moglie, si alzò pian piano allungando le braccia con disinvoltura.

Era completamente guarito.

Su questo fatto, hanno deposto con giuramento parecchie persone, tra cui un medico, un notaio e sei sacerdoti.

Gli atti sono conservati nell’archivio della Curia Vescovile di Albenga.